Alla riscoperta della Biodiversità animale “Podolica in festa”

Il 20 e 21 settembre si terrà a Noci l’evento “Alla riscoperta della biodiversità animale – Podolica in festa”, nuova iniziativa promossa dall’Associazione “TERRE DELLE NOCI” che dal 2007 si impegna a sostenere e promuovere i valori, la tradizione della vita contadina e la conoscenza della cultura rurale.

Razza bovina caratterizzata da grande robustezza e rusticità, discendente diretta dell’antica razza dell’Uro, tanto diffusa in passato sul territorio della nostra regione da essere conosciuta in tutta Italia col nome di razza “pugliese”, la podolica fino a 50 anni fa dominava ancora negli allevamenti nostrani e nei tratturi della transumanza, simbolo di quell’integrazione perfetta tra natura e produzioni zootecniche.

Le qualità nutrizionali ed organolettiche della sua carne, latte e derivati (tra cui il prelibato caciocavallo di podolica) sono dovuti al suo allevamento allo strato brado nei boschi, pascoli cespugliati e macchie del Gargano, della Murgia e delle altre zone montane e collinari impervie delle Regioni del Sud Italia (Puglia, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Abruzzo), dove si nutrono di foglie di arbusti, ricacci di essenze arboree e produzione arbacea del sottobosco in un equilibrio perfetto con la natura. La già bassa produzione giornaliera di latte (10 litri al giorno) è destinata in parte al nutrimento dei vitelli (detti “fromentini” per il loro colore) allevati al pascolo accanto alla madre. La presenza di questi bovini sul territorio consente l’arricchimento in sostanza organica del suolo con conseguente effetto strutturante ed antierosivo, mantiene pulito il sottobosco limitando il rischio di incendi, contribuisce al mantenimento del grado di naturalità del territorio in un sistema di reciproco vantaggio per animali, allevatori e ambiente piuttosto che di competizione.

Soprattutto negli ultimi 25 anni la podolica e più in generale le razze bovine autoctone italiane sono state soppiantate in buona parte dalla monocoltura di razze di importazione da stalla quali frisona e bruna, a più alta produttività di latte, secondo una logica di appiattimento della biodiversità, della qualità e varietà dei prodotti zootecnici a vantaggio della quantità che mai potrà competere con i prezzi di paesi emergenti.

La riscoperta della biodiversità è oggi un tema di fortissima attualità, che puo’ costituire una occasione di sviluppo territoriale e di tutela di vaste aree rurali a rischio abbandono, che si coniuga con un’alimentazione sana strettamente connessa ad un ambiente sano, nonché un’ulteriore attrattiva per il turismo naturalistico e gastronomico. Questo evento vuol dare un contributo a questa riscoperta portando all’attenzione popolare queste razze simbolo della biodiversità animale pugliese, nonché costituire un’occasione di incontro in un convegno tra esperti del settore, imprese ed istituzioni a livello regionale e nazionale per un confronto aperto sulle opportunità che la biodiversità in campo agro-alimentare puo’ offrire per uno sviluppo sostenibile del territorio.

–> VIDEO REALIZZATO PRESSO L’ALLEVAMENTO DI PODOLICHE “MASSERIA COLOMBO” (Strada Prov.le Noci-Mottola), tra boschi di quercia e costruzioni secolari in pietra a secco


–> LE RICETTE DI PODOLICA DELLA FOOD BLOGGER “ANNA THE NICE”


Evento è stato organizzato con la collaborazione e  contributo di:

  • Elenco collaboratori istituzionali
  • Elenco partners e sostenitori
  • Elenco enti patrocinanti
  • ATTENZIONE: lo show cooking e successivo spettacolo musicale previsto per sabato 20 settembre alle ore 21.00 si terrà sempre a Noci in Largo Garibaldi anziché in Piazza Plebiscito